Eccellenza

Progetto Porto Rotondo – Intervista a Ezio Setzi

Progetti e piani futuri di una società che punta sui giovani! Parola a Ezio Setzi

Il calcio ruota sempre di più sulla valorizzazione dei giovani, il Porto Rotondo riparte da loro, i progetti e le opinioni del presidente del Porto Rotondo.

1.Buongiorno Ezio! Un Porto Rotondo che quest’ultima stagione ha ottenuto una meritata salvezza, com’è stato vivere le ultime giornate al cardiopalma?

Ciao Alex! Si Salvezza meritata, sofferta ma meritata, da parte di tutti! A iniziare dalla squadra, un gruppo compatto e unito (con il giusto mix di giovani e qualche veterano, capace di fare da collante nei reparti) ha saputo interpretare bene le due difficili trasferte finali orchestrate da un ottimo allenatore: Mister Simone Marini che ha saputo dare le giuste motivazioni a tutti i ragazzi nonostante il difficile campionato. Abbiamo pagato un po’ di inesperienza, l’Eccellenza Regionale è dura e dove il Portorotondo si presentava dopo dieci anni tra Prima Categoria e Promozione. Devo dire che è stata una  bella soddisfazione per  la società, per tutto lo staff  tecnico a cui vanno tutti i miei ringraziamenti: dal preparatore atletico Graziano Rotelli, preparatori dei Portieri Mauro Bertaglia e Giuseppe Lafortezza, il massaggiatore Renato Putzu con il supporto anche del Mister della Juniores Massimiliano Farana che affiancava Mister Marini . Vorrei anche ringraziare tutti i miei colleghi della dirigenza che mi affiancano, e con tanti sacrifici portano avanti questo bel progetto che è la Polisportiva Porto Rotondo Calcio quindi li nomino tutti: Umberto Bonino, Pino Russu, Rino Cassitta, Mauro Manunza, Antonio Derosas, Giannicola Bolognesi, Franco Demontis, Fabio Dettori, Amedeo Fattucci, GianLuca Derosas, Simone Bolognesi e sottolineo in perticolare lo straordinario lavoro di Marco Piemonte.

2.Una squadra stupenda insomma! Quali sono i progetti per la prossima stagione del porto rotondo?

I progetti per la prossima stagione partono dalla riconferma del Mister Simone Marini e di tutto lo staff tecnico per poi guardare con tanta attenzione ai giovani del nostro settore giovanile. Con un occhio di riguardo alla partnership con L’Olbia Calcio con cui lavoreremo in sinergia per migliorare sempre di più i settori giovanili di entrambe le società.

3.Quindi i giovani al centro di tutto, in passato avete giá valorizzato dei “baby-campioni”, con la partnership con l’Olbia avrete una marcia in più?

Sicuramente il nuovo progetto ideato con il Presidente dell Olbia Alessandro Marino ci darà una marcia in più per il futuro è sicuramente anche tante belle soddisfazioni.

4.Chiudiamo con una domanda ipotetica: “Sei a capo della LND, quali sono i miglioramenti che apporteresti al calcio dilettantistico sardo?

Per quanto riguarda la Lega Nazionale Dilettanti il mio parere è che stiano lavorando molto bene. Poichè ho anche un bel rapporto con tutti loro so perfettamente che tengono conto di quanti sacrifici fanno le società, e cosa vuol dire portare avanti anche i settori giovanili per questo sono convinto che faranno sempre meglio e soprattutto faranno di tutto per salvaguardare i giovani, grande patrimonio di tutto lo sport in generale non solo del calcio.

 

Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

RMC-DirettaSport

ALL RIGHTS RESERVED © 2017-EDI Redazione sportiva Giornalistica Testata giornalistica registrata tribunale di Oristano n. 2 del 10.6.1983 Corso Umberto I, 115 08015 Macomer P.IVA:00203460910